Assistenza sanitaria integrativa, infortuni ed invalidità permanente, morte ed invalidità permanente da qualsiasi causa, Long Term Care.

 
 

 

Scopri l'APP del Fondo Assistenza Previdir per smartphone e tablet
  

 

Home > Infortuni

 
>
>
>
>
>
Modulistica
>
>
>

 








Seguici

Facebook
Twitter

 
Infortuni
   

Il programma Infortuni Previdir ha la finalità di garantire la liquidazione di un indennizzo:

  • direttamente all'iscritto nei casi di invalidità, temporanea o permanente, da infortunio e, nei casi disciplinati dai contratti collettivi, da malattia professionale;
  • agli aventi diritto dell'iscritto medesimo, nel caso di morte di questo causata da infortunio.

Tutte le prestazioni sono garantite da idonee Convenzioni stipulate da Previdir con primarie Società di Assicurazioni, le cui condizioni e costi sono costantemente monitorati rispetto alle condizioni generali di mercato, ed i relativi testi aggiornati con le eventuali variazioni del quadro legislativo e di quello della contrattazione collettiva.

Il testo completo delle prestazioni è disponibile alla voce Regolamento.

Ciascuna Azienda aderente al programma riceverà apposito certificato di assicurazione nel quale saranno rilevabili: categorie e/o persone e casi assicurati; multipli di retribuzioni o capitali assicurati; tipo di rischio garantito (professionale, extra-professionale, professionale ed extra); periodo di copertura; importo del premio. Il certificato conterrà, inoltre, la dichiarazione necessaria ai fini fiscali e contributivi, della quota percentuale di premio destinata a dare copertura rispettivamente alle componenti professionali ed extra-professionali del rischio assicurato.

Destinatari

Il programma è modulato per aderire alle specifiche esigenze delle seguenti categorie:

e delle seguenti figure professionali:

Elementi di convenienza di Previdir

Il modello di copertura assicurativa adottato da Previdir, consente alle Aziende associate di usufruire dei seguenti vantaggi:

  • esonero denuncia infermità e difetti fisici
  • limite di età elevato ad anni 80
  • danni estetici 
  • rischio guerra
  • terrorismo
  • malattie professionali, se obbligatorie ex CCNL
  • rimpatrio della salma
  • malattie tropicali
  • rimborso spese mediche, di cura e riabilitazione
  • raddoppio inennizzo per commorienza
  • mancinismo
  • valutazione del grado di invalidità permanente sulla base della tabella allegata al DPR 30/06/1965 n. 1124 e successive modificazioni intervenute sino alla data del 24/07/2000.
  • condizioni particolari per i dirigenti
  • riduzione degli oneri contributivi a carico delle aziende. Contributo di solidarietà del 10% gravante esclusivamente sulla quota parte di premio (dal 20% al 30% del totale) destinato alla copertura del rischio extra-professionale, art. 6 lett. f D.lgs 02/09/1997 n. 314.

Eventi e limiti di capitali assicurabili 

Morte a causa di infortunio e malattia professionale (se previsto come obbligo dal CCNL di categoria) €      2.500.000,00
Invalidità permanente a causa di infortunio e malattia professionale I.C.S. €      2.500.000,00
Diaria da ricovero da Infortunio €              200,00
Diaria per applicazione di apparecchi di contenzione €              100,00
Mezzi di trasporto e rischio volo: limiti cumulativi €    15.000.000,00

L'entità delle somme da assicurare nei casi concreti, così come la scelta degli eventi rispetto ai quali tutelarsi, è rimessa all' autonoma valutazione delle parti interessate. Spesso, in riferimento alla varie categorie di lavoro dipendente, il mix di tutele assicurative viene definito e reso obbligatorio, per il datore di lavoro, dalla contrattazione collettiva.

Fuori dal contesto degli obblighi contrattuali, l'Azienda può esercitare la propria libera scelta nell'ambito delle opzioni rese disponibili dal Fondo e, pertanto: limitare la copertura ai soli rischi professionali ed "in intinere", o solo a quelli extra-professionali, o sia ai rischi professionali che extra-professionali; alzare la soglia delle coperture oltre i livelli minimi stabiliti dalla contrattazione.

Estensione del concetto di infortunio

E' considerato infortunio ogni evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, che produca lesioni coprporali obiettivamente constatabili, le quali abbiano per conseguenza la morte, un'invalidità o un'inabilità temporanea.

Sono considerati infortuni e compresi nell'assicurazione: 

  • le conseguenze dei colpi di sole, di calore e di freddo, le folgorazioni;  
  • l’assideramento ed il congelamento
  • l’asfissia per fuga di gas, vapori e esalazioni velenose;
  • gli avvelenamenti od intossicazioni conseguenti ad ingestione o assorbimento di sostanze in genere;
  •  le conseguenze delle infezioni dovute ad infortunio indennizzabile a termini di polizza, nonché delle infezioni od avvelenamenti causati da morsi di animali e punture di insetti;
  • l’annegamento;
  • le lesioni (esclusi gli infarti) determinate da sforzi;
  • le ernie addominali traumatiche, con intesa che:
    • nel caso in cui l’ernia, anche se bilaterale, non risulti operabile secondo parere medico, verrà corrisposta una indennità a titolo di invalidità permanente non superiore al 10% (dieciprocento) della somma assicurata per il caso di invalidità permanente totale;
    • qualora l’ernia risulti operabile, verrà corrisposto solamente l’indennizzo per il caso di inabilità temporanea, ove prevista, fino ad un massimo di 30 giorni;
    • qualora insorga contestazione circa la natura o l’operabilità dell’ernia, la decisione è rimessa al collegio medico, di cui all’art. 2.14 CONTROVERSIE
  • gli infortuni derivanti dal manifestarsi di eventi naturali, compresi movimenti tellurici, maremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, frane, valanghe e slavine
  • le conseguenze fisiche di operazioni chirurgiche o di trattamenti resi necessari da infortunio indennizzabile a termini di polizza.
Sono altresì compresi nella presente assicurazione:
  • colpa grave – gli infortuni sofferti in conseguenza di imperizie, imprudenze e negligenze gravi dell’Assicurato (a parziale deroga dell’art. 1900 del Codice Civile);
  • servizio militare – gli infortuni avvenuti durante il servizio di leva in tempo di pace e durante il servizio sostitutivo dello stesso e i richiami per esercitazioni, con esclusione degli infortuni derivanti dallo svolgimento delle attività tipiche di tali servizi;
  • pratica sportiva - gli infortuni derivanti dalla pratica non professionale di qualsiasi sport, ad eccezione di sport aerei in genere e paracadutismo

 nonché, in via esemplificativa, gli infortuni:

  • sofferti in conseguenza a scariche elettriche o contatto con corrosivi;
  • causati durante la guida di autoveicoli, imbarcazioni o motocicli di qualsiasi cilindrata, purché l’assicurato sia regolarmente abilitato;
  • durante scalate di rocce ed accesso a ghiacciai fino al 3° grado nonché oltre, purché non in solitaria;
  • in stato di malore, incoscienza e vertigini;
  • a seguito di azioni di dirottamento o di pirateria aerea;
  • sofferti in occasione di rapine attentati sequestri, tumulti popolari, atti violenti od aggressioni in genere.

Esclusioni 

  • gli infortuni occorsi per eventi connessi allo stato di guerra;
  • gli infortuni causati dalla guida di qualsiasi veicolo o natante a motore, se l'Assicurato è privo dell'abilitazione prescritta ;
  • gli infortuni subiti sotto l’influenza di stupefacenti, psicofarmaci ed allucinogeni assunti volontariamente;
  • gli infortuni subiti in stato di ubriachezza alla guida di veicoli o natanti in genere;
  • gli infortuni causati da operazioni chirurgiche o trattamenti non resi necessari da infortunio;
  • gli infortuni causati dall’uso di veicoli a motore e di natanti a motore in gare, competizioni e relative prove;
  • gli infortuni derivanti dalla partecipazione dell'Assicurato a delitti dolosi da lui commessi o tentati;
  • gli infortuni occorsi durante la guida e l’uso di mezzi di locomozione aerea e la guida di mezzi subacquei;
  • gli infortuni subiti in conseguenza diretta od indiretta di trasmutazione del nucleo dell’atomo.

  Come aderire al Fondo Assistenza Previdir

Torna su

 

   

 

La sede di PREVIDIR è: c/o Unindustria Unione degli Industriali e delle Imprese di Roma - Frosinone - Latina - Rieti - Viterbo
Via Noale 206 - 00155 Roma Tel. 06.2295693 Fax 06.22799725 C.F. 97168520589 E-mail:
fondo.assistenza@previdir.it

Informativa Cookies | All rights reserved 2018 - © Copyright ARS2