Assistenza sanitaria integrativa, infortuni ed invalidità permanente, morte ed invalidità permanente da qualsiasi causa, Long Term Care.

 
 

 

Scopri l'APP del Fondo Assistenza Previdir per smartphone e tablet
  

 

Home > Long Term Care

 
>
>
>
>
Modulistica
>
>

 








Seguici

Facebook
Twitter

 
Long Term Care
   

La "Long Term Care" - letteralmente "assistenza di lungo termine" - è un programma di natura assicurativa che persegue la finalità di garantire all'Assicurato / Iscritto, che versi in condizioni di "non autosufficienza", per infortunio o malattia, la corresponsione di una rendita periodica rivalutabile, per fronteggiare il costo delle prestazioni di carattere socioassistenziale e sanitario rese necessarie dalla condizione di impossibilità del soggetto a prendersi cura di se stesso.

La "non autosufficienza" si manifesta nell'incapacità, totale o parziale, di compiere, in modo permanente, le normali azioni della vita quotidiana, le cd. A.D.L. - activities daily living - quali, ad esempio: lavarsi, vestirsi, mangiare, andare in bagno, preparare il cibo, deambulare, ecc...

Due le principali tipologie di polizze LTC contro il rischio della non autosufficienza:

  • LTC in forma "temporanea"
  • LTC in forma "a vita intera"

La "LTC temporanea" costituisce il modello di riferimento per il mondo del lavoro dipendente: copre il rischio di non autosufficienza per l'intera durata del rapporto di lavoro e termina con la cessazione dello stesso. Ove si manifesti la non autosufficienza nel corso del rapporto di lavoro, il dipendente colpito percepirà una rendita mensile anticipata e rivalutabile per tutta la vita o, comunque, per l'intera durata della disabilità. L'introduzione in Azienda di questo sistema di tutele avviene attraverso la contrattazione collettiva di categoria o attraverso accordi e regolamenti aziendali.

La "LTC a vita intera" copre il rischio di non autosufficienza in qualsiasi momento questa si verifichi, indipendentemente, quindi, dal contesto lavorativo, sia nella forma che copre il puro rischio che in quella abbinata a formule di risparmio. Risponde ad esigenze di personalizzazione e adesioni a carattere individuale e costituisce, pertanto, il modello di riferimento per amministratori, titolari, collaboratori o dipendenti che intendano aderire in forma volontaria.

Previdir ha in corso, da tempo, il proprio Programma di "LTC temporanea", disponibile per le Aziende interessate ad introdurlo a favore di tutte o alcune delle categorie di lavoro dipendente, mentre il Programma di "LTC a vita intera" è ancora in fase di progettazione e contrattazione con il mercato assicurativo.

 Caratteristiche della Convenzione assicurativa "LTC temporanea" di Previdir

Destinatari

Il Programma "LTC Temporanea" è riservato, indistintamente, a tutte le categorie di personale dipendente e, pertanto, ai:

  • Dirigenti
  • Quadri 
  • Impiegati
  • Operai

Il Programma "LTC a vita intera", attualmente in fase di progettazione, sarà riservato a:

  • Amministratori, Collaboratori, Dipendenti sulla base di atti di adesione individuali
  • Titolari e legali rappresentanti dell'Impresa

Elementi di convenienza di Previdir

Elemento significativo di convenienza è, certamente, il trattamento fiscale per gli iscritti, più vantaggioso rispetto alle modalità alternative di realizzazione dei piani di LTC.

Il decreto Ministeriale 27 ottobre 2009 in materia di "Fondi sanitari integrativi del Servizio Sanitario Nazionale" - Decreto Sacconi - impone di indirizzare verso le prestazioni di Long Term Care e quelle odontoiatriche non meno del 20% delle risorse complessivamente amministrate. Il mancato rispetto di questo obbligo comporta la perdita, in capo al Fondo medesimo, della capacità di consentire agli iscritti la deduzione dei contributi versati, nel limite annuo di € 3.615,50, previsti dall'art. 51 comma 2 del TUIR. Per consentire ai propri iscritti di usufruire dei vataggi fiscali previsti dal Decreto citato, Previdir ha provveduto all'iscrizione presso l'Anagrafe dei Fondi sanitari, istituita presso il Ministero della Salute.

♦ Perdita dell'autosufficienza

Il riconoscimento della perdita dell'autosufficienza avviene allorché l'assicurato abbia raggiunto il punteggio di almeno 40 punti (su un totale di 60) - con i criteri e le modalità della Tabella A - nel calcolo del grado di incapacità a svolgere i seguenti atti elementari della vita quotidiana:

  • farsi il bagno o la doccia
  • vestirsi e svestirsi
  • igiene del corpo
  • mobilità
  • continenza
  • bere e mangiare

Condizioni di accesso alla copertura assicurativa

  • L'adesione al programma LTC deve necessariamente riguardare tutti gli appartenenti alla medesima categoria omogena di lavoratori dipendenti dell'azienda ed essere prevista da un Accordo o Regolamento Aziendale;
  • E' necessaria la compilazione del questionario anamnestico, differenziato in relazione alle diverse classi di età
  • Età non inferiore a 25 anni e non superiore a 65 anni

Prestazioni

La prestazione consiste nella corresponsione di una rendita all'accertamento della perdita dell'autosufficienza. L'entità e la rateazione della rendita saranno quelle pattuite all'atto di adesione e dei successivi rinnovi.

La rendita verrà corrisposta all'assistito per tutta la durata della condizione di non autosufficienza e sarà soggetta a periodiche rivalutazioni secondo le modalità previste dal Regolamento.

Periodo di carenza

E' previsto un periodo di carenza per i primi 90 gg di copertura durante il quale, nel caso in cui si verifichi la perdita di autosufficienza, verranno restituiti all'Azienda i versamenti effettuati relativi all'assicurato in questione.

Non si applica alcuna carenza qualora la perdita di autosufficienza sia conseguenza diretta di infortunio.

Nel caso in cui la perdita di autosufficienza sia dovuta alla sindrome da immunodeficienza acquisita - AIDS - o ad altra patologia collegata, nei primi 5 anni, viene risolto il contratto relativo alla posizione e restituiti i versamenti effettuati.

  Esclusioni

Approfondimenti

Intorno al tema della non autosufficienza, insieme ai temi correlati dell'invecchiamento progressivo della popolazione, dei costi crescenti delle prestazioni assistenziali e socio-sanitarie, della crisi dei sistemi di welfare, comuni ai paesi del mondo occidentale, va registrato un interesse sempre più marcato da parte dei media anche non specializzati, oltreché delle forze politiche e sindacali.

Riteniamo utile, pertanto, a beneficio di chi intenda approfondire ulteriormente l'argomento, rinviare ai siti sotto indicati:

  Richiedi un preventivo

  Come aderire al Fondo Assistenza Previdir

 Torna su

 

   

 

La sede di PREVIDIR è: c/o Unindustria Unione degli Industriali e delle Imprese di Roma - Frosinone - Latina - Rieti - Viterbo
Via Noale 206 - 00155 Roma Tel. 06.2295693 Fax 06.22799725 C.F. 97168520589 E-mail:
fondo.assistenza@previdir.it

Informativa Cookies | All rights reserved 2018 - © Copyright ARS2