L’iscrizione ai Programmi gestiti da Previdir avviene attraverso l’apposita modulistica ed è revocabile annualmente.

I moduli di iscrizione relativi ai Programmi desiderati, compilati in ogni parte e debitamente sottoscritti, unitamente alla dichiarazione che il provvedimento di concessione del benefit riguarda tutti gli appartenenti alle categorie prescelte dell’azienda medesima, potranno essere preventivamente inviati per e-mail all’indirizzo previdironline@previdir.it o a mezzo PEC all’indirizzo adesioniprevidir@pec.it .

Gli originali dovranno essere spediti per posta all’indirizzo: 

Fondo Assistenza Previdir
Via Andrea Noale, 206
00155 Roma

  • Prima iscrizione e pagamento contributo

In caso di prima iscrizione è necessario compilare il relativo modulo di iscrizione e allegare una copia recente dell’iscrizione alla CCIAA, oppure, per Associazioni e Federazioni, copia dello Statuto e dell’Atto Costitutivo, per gli Studi Professionali l’elenco aggiornato degli Associati

Una volta accettata la richiesta di iscrizione da parte del Consiglio Direttivo, il Fondo inoltrerà formale richiesta di pagamento del contributo relativo al Programma richiesto. 

  • Aziende già Associate – Iscrizione a nuovi Programmi del Fondo

Per le Aziende già Associate al Fondo che vogliano aderire a nuovi Programmi è necessario compilare il relativo modulo di iscrizione e allegare una copia recente dell’iscrizione alla CCIAA, oppure, per Associazioni e Federazioni, copia dello Statuto e dell’Atto Costitutivo, per gli Studi Professionali l’elenco aggiornato degli Associati

Una volta accettata la richiesta di iscrizione da parte del Consiglio Direttivo, il Fondo inoltrerà formale richiesta di pagamento del contributo relativo al Programma richiesto. 

  • Chi può associarsi

Come previsto dallo Statuto del Fondo, possono associarsi a Previdir i seguenti soggetti:

  • tutte le categorie di Imprese, in forma societaria, cooperativa o individuale aderenti o non aderenti ad Associazioni o Federazioni rappresentative;
  • le Associazioni e Federazioni aventi carattere rappresentativo delle Imprese di cui al punto precedente;
  • le Associazioni o Fondazioni in genere ivi comprese quelle appartenenti al Terzo Settore;
  • le Associazioni, Casse o Fondi di gestione di piani di previdenza complementare e di ogni forma di assistenza, ivi comprese le Società di Mutuo Soccorso;
  • Enti Pubblici in generale;
  • Studi professionali ed altre forme di aggregazione di liberi professionisti o lavoratori autonomi.

La domanda di ammissione, sottoscritta dal rappresentante legale, deve essere indirizzata al Presidente del Fondo e deve contenere:

  • per le persone giuridiche: la denominazione e la sede, i dati anagrafici del Legale Rappresentante e copia del certificato di iscrizione al Registro delle Imprese, nonché l’indicazione dei Piani di Assistenza prescelti;
  • per le Associazioni o Federazioni: la denominazione e la sede, i dati anagrafici del Legale Rappresentante e copia dell’Atto Costitutivo e dello Statuto, nonché l’indicazione dei Piani di Assistenza prescelti.

L’ammissione è deliberata dal Consiglio Direttivo a maggioranza semplice dei presenti ed è condizionata al versamento, entro il termine di 30 giorni dall’avvenuta comunicazione di ammissione, del contributo richiesto dal Fondo.

La richiesta di recesso dovrà essere inviata al Fondo con lettera raccomandata A/R o tramite PEC entro il termine del 31 agosto di ciascun anno. Il recesso dai singoli Piani di Assistenza è, invece, disciplinato nei relativi Programmi, ma in ogni caso è conseguente alla perdita della qualità di Associato.

La qualità di Associato si perde per decesso – in caso di adesione di persone fisiche -, scioglimento dell’Impresa o dell’Associazione, dimissioni, morosità, indegnità e mancata attivazione di piani di assistenza per due esercizi consecutivi. La perdita della qualità di Associato comporta l’automatica cancellazione da tutti i Programmi in essere, alla prima scadenza annuale. Ove l’Associato deceduto sia una persona singola e abbia aderito ad uno dei Programmi con il proprio nucleo familiare, è facoltà dei partecipanti al nucleo familiare richiedere di essere associati singolarmente.