In caso di Ricovero in Strutture sanitarie pubbliche o private, o nel caso di Visite SpecialisticheAccertamenti diagnostici o Prestazioni odontoiatriche, l’Assistito potrà scegliere se avvalersi o meno delle Strutture Convenzionate con Previmedical S.p.a.:

  • nel primo caso le prestazioni verranno erogate in regime di Assistenza Diretta: sarà la Compagnia a pagare direttamente le Strutture e l’Assistito non dovrà anticipare alcuna somma, fatta eccezione per eventuali franchigie e/o scoperti che rimarranno a suo carico.
    Sarà necessario contattare preventivamente la Centrale operativa, per ottenere l’autorizzazione, ai seguenti numeri telefonici dedicati
    :

Nei casi di urgenza sarà necessario compilare il modulo fornito dalla Centrale Operativa ed inviarlo alla stessa a mezzo fax allegandolo alla prescrizione medica attestante la patologia per la quale è richiesta la prestazione.

Per richieste diverse dall’attivazione del convenzionamento diretto o per qualsiasi altra informazione si prega di inviare una mail agli indirizzi previdironline@previdir.it o gestionesinistri@previdir.it .

  • nel secondo caso le prestazioni verranno erogate in regime di Assistenza in forma rimborsuale (Indiretta): l’Assistito riceverà il rimborso delle spese sostenute, nei limiti stabiliti dall’Opzione sanitaria prescelta. Una volta ricevuta la prestazione, l’Assistito dovrà inoltrare la documentazione attraverso la procedura online, accedendo alla propria Area riservata Iscritti, all’interno della quale è possibile anche consultare lo stato di elaborazione della propria pratica di rimborso. In caso di impossibilità alla trasmissione per via telematica l’Assistito potrà compilare il Modulo di richiesta di Rimborso e spedirlo a Previdir unitamente alla copia della documentazione medica.

Le richieste di rimborso dovranno essere corredate dei documenti giustificativi di spesa ed essere inoltrate a Previdir secondo una delle seguenti modalità:

  • per via telematica, attraverso l’utilizzazione della procedura di caricamento online delle richieste di rimborso, in questo caso i documenti di spesa dovranno essere “scannerizzati” a cura dell’iscritto e processati per via telematica;
  • in forma cartacea, in tal caso il documento di spesa deve essere allegato in fotocopia e non in originale.

La copia della documentazione di spesa deve essere completa di marca da bollo nei casi normativamente previsti e comunque la documentazione deve essere fiscalmente in regola con le disposizioni di legge tempo per tempo vigenti, a pena di inammissibilità della domanda di rimborso.

In caso contrario, la domanda di rimborso sarà rigettata; è ammessa la possibilità di poter ripresentare la domanda di rimborso esclusivamente se l’Assicurato ha provveduto a regolarizzare il documento di spesa, esibendo alla Società idoneo documento rilasciato dall’ufficio locale dell’Agenzia delle Entrate. In alternativa, è ammessa la riproposizione della domanda di rimborso nel caso di annullamento e riemissione del documento di spesa, nei casi normativamente consentiti, purché munita di marca da bollo e fiscalmente in regola con le disposizioni di legge tempo per tempo vigenti; in tale ipotesi, la fattura deve comunque riportare la data in cui la prestazione è stata effettuata.

Il Fondo, dopo aver verificato la fondatezza delle richieste e la completezza della documentazione a supporto, provvede a caricarle all’interno del proprio sistema gestionale, realizzato secondo caratteristiche condivise con quelle delle Società di Assicurazioni responsabili della copertura del rischio.

Nella fase di “caricamento” delle richieste, il sistema di gestione è in grado di determinare l’esatto importo liquidabile, ottenuto dall’applicazione delle “regole” relative all’opzione coinvolta (ad es. scoperti, franchigie, livello di “consumo” dei massimali previsti per ciascuna prestazione, ecc…).

Effettuata questa procedura, che può essere assimilata ad una sorta di “preliquidazione“, il Fondo, con cadenza settimanale, trasmette per via telematica tutte le richieste sottoposte al processo di liquidazione descritto alle Società di Assicurazioni coinvolte nella copertura del rischio. Queste ultime, effettuati i controlli di rito, provvedono alla liquidazione degli importi dovuti attraverso l’emissione dei relativi ordini di bonifico a favore dell’iscritto.

L’iscritto ha la possibilità di monitorare lo “stato di avanzamento” delle proprie richieste e controllare l’esattezza degli adempimenti attraverso la propria “Area riservata“.

Nei casi in cui la “procedura standard”, per qualsiasi ragione (es. dubbia indennizzabilità, contrasto sull’esatta quantificazione, problemi di natura informatica, ecc…) non venga rispettata, gli operatori del Fondo sono incaricati di fornire agli iscritti tutta l’assistenza necessaria alla soluzione tecnica dei casi irrisolti.

  • Utilizzo delle Strutture Sanitarie Convenzionate

All’interno del sito, sia nella parte pubblica che in quella riservata, sono disponibili tutte le informazioni necessarie ed utili per un efficace e corretto utilizzo dei servizi in Convenzionamento Diretto.

Inoltre, per conoscere gli Istituti di cura, compresi gli Studi Dentistici, convenzionati con il network Previmedical S.p.a., cliccare su “Strutture Sanitarie Convenzionate”  e per attivare il servizio chiamare il numero verde 800.994.880. Ricordiamo agli Iscritti che è possibile proporre al proprio medico specialista e/o dentista di fiducia di accreditarsi al network di Previmedical inoltrando la richiesta a https://www.previmedical.it/accreditamento_centri.html