Zurich, partner assicurativo di Previdir, ha messo a punto una campagna “LTC individuale ad adesione facoltativa” per consentire di attivare in modo autonomo una rendita LTC  per sè stessi e/o per i propri familiari (moglie, convivente more uxorio, figli, genitori) o per ampliare la rendita LTC già attivata dall’azienda.

Per poter accedere al piano è sufficiente che l’Azienda sia iscritta ad uno qualsiasi dei Piani Previdir o sia Associata ad Unindustria.

Il programma è rivolto a:

  • dipendenti di età compresa tra 18 e 70 anni,
  • familiari e genitori di età compresa tra 18 e 65 anni

che alla data di decorrenza del contratto non siano già “Non Autosufficienti” o che non percepiscano una pensione di invalidità o abbiano in corso le pratiche per il riconoscimento dell’invalidità presso un Ente obbligatorio di Previdenza o Assistenza.

Le persone appartenenti alle categorie protette ai sensi delle Leggi 482/68 e 68/99 sono considerate assicurabili. A tal riguardo la garanzia assicurativa non opera qualora lo stato di non autosufficienza sia conseguenza diretta, ovvero un aggravamento, del precedente stato di invalidità che ha costituito il titolo dell’assunzione ai sensi delle Leggi sopra citate.

  • Costi e prestazioni

RENDITA MENSILE € 1.000,00
COSTO ANNUO PER PERSONA € 98,00

Campagna promozionale di preadesione: dal 23 maggio 2022 al 15 luglio 2022. Al termine della campagna e al raggiungimento del numero di minimo di 400 preadesioni verrà attivata la copertura.

  • Guarda il video

Guarda un breve video, che evidenzia specificità e valori della proposta:

Guarda il video
  • Partecipa al webinar

Martedì 28 giugno alle ore 12:00 si terrà una diretta per conoscere meglio tutti i dettagli della proposta di copertura assicurativa. Sarà l’occasione per approfondire i valori e le caratteristiche esclusive dell’iniziativa, per porre domande su aspetti normativi e contrattuali e chiedere ogni tipo di chiarimento sul programma.

Per iscriverti al webinar manda una mail all’indirizzo info@previdir.it

  • Limiti alla copertura

  • La garanzia non opera per un periodo di carenza pari a 90 giorni calcolati a partire dalla data di decorrenza dell’assicurazione in caso di non autosufficienza dell’assicurato derivante da malattia. Non viene invece applicata alcuna carenza qualora lo stato di non autosufficienza derivi da infortunio, malattia infettiva acuta o shock anafilattico avvenuti dopo  la data di decorrenza dell’assicurazione. In caso di perdita dello stato di non autosufficienza dell’assicurato derivante da malattia durante il periodo di carenza, Zurich restituisce all’assicurato il premio versato, al netto dei costi amministrativi. Non sono considerati come stato di non autosufficienza i disturbi mentali di origine non organica (a titolo esemplificativo e non esaustivo psicosi, nevrosi, sindromi ansioso-depressivo).
  • Territorialità: non ci sono limiti territoriali.
  • Persone non assicurabili

Non sono assicurabili i soggetti che alla Data di decorrenza del Contratto:

  • hanno problemi permanenti di continenza oppure bisogno dell’aiuto di un terzo per almeno uno degli atti ordinari della vita quotidiana oggetto della copertura;
  • hanno diritto, hanno fatto richiesta, o percepiscono una pensione di invalidità, una rendita di invalidità o di inabilità al lavoro, prestata da qualsiasi soggetto pubblico e privato, con un grado di invalidità permanente superiore al 25%, oppure hanno un’invalidità civile, per tutte le categorie, con un grado di invalidità permanente superiore al 50%;
  • hanno già ricevuto una diagnosi di affezione di almeno una delle seguenti patologie: malattie di Alzheimer, Parkinson e parkinsonismi, altre demenze senili, sclerosi multipla, sclerosi laterale amiotrofica (malattia dei motoneuroni), ictus con postumi invalidanti, demenze su base vascolare acute e croniche, diabete complicato da neuropatie e/o angiopatie, gravi forme artritiche, gravi disturbi della vista (glaucoma se progressivo o grave);
  • negli ultimi 5 anni hanno già ricevuto una diagnosi di cancro, ovvero tumore maligno, per il quale sia stato prescritto intervento chirurgico, e/o di radioterapia e/o di chemioterapia, non ancora dichiarato guarito dal medico specialista;
  • hanno già ricevuto indicazioni a sottoporsi ad interventi chirurgici oppure sono in cura farmacologica e senza l’effettuazione dell’intervento chirurgico o l’utilizzo dei farmaci prescritti non potrebbero adempiere allo svolgimento delle ordinarie attività della vita quotidiana e lavorativa.